Culto e Cultura in Abruzzo

Il Cammino dell'Apostolo Tommaso

 

Home » Balsorano-Sulmona

Il percorso riparte da Balsorano con la visita al Castello Piccolomini dell’ XI sec. Sopra il Vallone di Sant’Angelo, sotto un’alta parte rocciosa, è  situata la Grotta di Sant’Angelo, il più famoso santuario in grotta della Valle Roveto. Da testimonianze ottocentesche, la grotta era probabilmente utilizzata come luogo di culto in epoca imperiale romana, ma indizi delle prime attestazioni cristiane risalgono all’XI sec.

 

Nel pomeriggio arrivo a Sulmona che si identifica soprattutto con la spiritualità ascetica di Celestino V, di cui conserva, nella Cattedrale di San Panfilo, un’importante reliquia, il cuore. Sullo sfondo del centro antico di Sulmona si trova il Monte Morrone, alle cui pendici sono conservati gli imponenti resti del santuario di Ercole Curino, di epoca romana e più in alto l’eremo di Sant’Onofrio. Fra Pietro da Morrone, ordinato sacerdote a Roma si ritirò sulla Maiella e fondò la chiesa di Santo Spirito. Nel 1259 edificò un complesso più grande nella Badia di Sulmona che chiamò Santo Spirito del Morrone.

                                                            

 

 

 

                                                                Numeri Utili

 

 

 

 

Stampa pagina | Segnala ad un amico | Bookmark and Share